Ieri sera!

Questa giornata è stata accidiosa fino a un certo punto. Direi però di partire da ieri sera: Abbiamo aperto il concerto di Gianni & Cristiano, un duo che fa liscio. Io e i Playful Guys abbiamo performato una dozzina di canzoni e pur sapendole quasi tutte a memoria ero dotato di leggio. Ho preparato tutti i testi e al momento di cantare Dani California dei Red Hot Chili Peppers il testo non c’era. CAZZO! Dunque ho cantato cose senza senso dato che delle parti erano praticamente da reppare. Dalla mia bocca sono uscite frasi come “Voglio un kebab senza cipolla!” in inglese e non credo che qualcuno se ne sia accorto. Sono stati due i momenti più emozionanti a mio parere. In uno di questi ho cantato un mio brano di nome “My Blue Side” e sono felice del feedback ricevuto, poiché prima di cantarlo mi sono permesso di introdurlo e di raccontarne il senso: Un brano che disegna la porta tra un brutto periodo e il futuro. L’altro momento speciale è stato quello finale in cui abbiamo suonato Fix You dei Coldplay, credo si tratti di un pezzo che sa trasmettere delle buonissime emozioni, dunque sono contento. A vedermi c’erano delle persone a me molto care, si parte da una prof del mio periodo liceale e di sua figlia, entrambe mie care amiche, la mia ex ragazza di quando ero “etero” nonché migliore amica e una coppia di amiche fidanzate che non vedevo da tempo. Mi mancavano, è stata una serata piacevole. Ho scoperto che ballare il liscio è davvero divertente! Nessuno di noi era molto capace ma direi che ci ricorderanno per le nostre performances! Quanto a oggi, era LA giornata, quella per sconfiggere la mia accidia, quella da programmare dall’inizio alla fine. Direi che ce l’ho quasi fatta. Non ho mangiato male, ho fatto i compiti e un po’ di movimento. Sono un bravo fanciullo e sono contento. Stasera sto risentendo una mia vecchia amica che ora vive lontano e mi è salita una certa nostalgia. Ho voglia di mettermi un maglioncino e farmi un thé. Credo farò proprio così.

L’Accidioso Errante

Che ansia.

Sono un’ansia totale. Domani canterò per la prima volta dopo anni davanti a tante persone. Non si tratta di una canzoncina da 3 minuti, bensì di un’ora intera. Sarò davanti a un pubblico a una festa di paese, a Casalsigone (vicino a Pozzaglio, CR) e canterò insieme ai Playful Guys una decina di canzoni. Lo scorso mese mi trovavo a Cremona e stavo andando in stazione per rincasare dopo una visita. Fino a qui tutto bene. Poi ho incontrato un mio ex compagno di classe e mi ha chiesto un favorone: cantare con la sua band alla festa del paese. Cioè: da casa mia, dalla doccia, da un paio di locali alla festa del paese. Per un Signor Quasi-Nessuno è una bella possibilità di fare esperienza e non vedo l’ora di sfruttarla. Dunque in questo ultimo mese ho fatto un bel po’ di prove con un gruppo di persone che sono amiche da una vita. Lo si vede quando parlano, quando suonano e mi hanno accolto bene. Le canzoni che facciamo non sono il mio genere, decisamente, ma per un amico questo e altro. Nella scaletta abbiamo introdotto un mio brano, My Blue Side, e spero sarà apprezzato (anche se non so come possa essere il pubblico tipico di una festa del paese dato che non è una band revival degli anni ’80, una cover band di Vasco Rossi o una band di liscio). Domani sarò fuori casa dalle 9 fino al giorno dopo, dunque domani non scriverò nel blog per ovvie ragioni. Sto pensando che qualche mese fa ho avuto problemini d’ansia dovuti al troppo stress e al fatto di creare aspettative nelle persone. Questi problemi sono svaniti con l’estate ma credo di aver maturato una fiducia in me stesso tale da non far ricapitare più certe cose. Del tipo che dal nulla, sentendo una persona parlare, andavo in panico e volevo essere da un’ altra parte, ma ciò si manifestava in modo più pesante di come lo sto scrivendo, era una vera e propria ansia a percorrermi.

Questa è l’estate del “mangia, prega, ama” e stanno cambiando così tante cose. Non potrei essere più felice, nonostante l’accidia!

L’Accidioso Errante